È sempre festa

Non ho la pretesa che il nuovo si palesi in una notte, in un ricambio di  lenzuola dimenticate fuori a prendere aria pulita.

Loro che hanno visto i vezzi di una gonna uscita fuori a farsi scopare l’anima e i vizi di un tizio  a prendere una boccata di fumo e di pensieri, i gatti sul terrazzo a strusciarsi la malinconia e il vento a gonfiare l’appiattimento di una vita.

Loro, fantasmi di mollette attaccate ai fili del cielo a far sobbalzar la notte e il suo riposo, teli bianchi a far calar il sipario sul primo atto della vita, amanti che spalancano le gambe e accolgono la fugacità di un momento  finito all’alba del domani.

Una bambina si nasconde mentre la mamma la chiama ancora, sorride lei.

Gioca a nascondersi dalla vita perché tanto chi la ama sa dove trovarla.

Nelle pieghe della vita – che in alcuni momenti si raggrinziscono come le piaghe dei vecchi – le lenzuola si infilano  intrappolando queste scene in un dolore costante.

Quanta nostalgia in un bicchiere di vino.

Forse una notte non basta a cancellare certe cose, ma le lenzuola tacciono, l’indomani profumano di freschezza.

Il sole illumina il loro candore, tele bianche imbrattate dall’ottimismo buono, che ha il colore della luce.

Non ho la pretesa di essere migliore, ma spero di cambiare ancora.

Non ho paura di scoprirmi diversa.

In fondo sono quella di sempre.

Ho fumato, ho scopato, mi sono nascosta dall’amore, ho miagolato la malinconia, ho gridato con i miei modi poco soavi ai fantasmi della vita, augurandogli buon anno e qualche benedizione.

Sono quella di sempre, eppure non mi riconosco più.

Quand’é successo che sono cambiata, non riesco a ricordare.

Mi sento gonfia per quanta vita ho masticato, come le lenzuola panciute di vento.

E invece sono soltanto piena.

Piena di me.

È festa.

Non ho finito di mangiare.

Lascio le lenzuola ad irrigidirsi col freddo, torno a bere la scioltezza.

Un brindisi a quella che ero, a quella che sono.

La notte è passata, ma è sempre festa.

Aurora Ariano

Una risposta a "È sempre festa"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...